Tuesday, 29 July 2008

PANEER O PSEUDO-RICOTTA FATTA IN CASA

Per molti foodies – ed io mi conto fra questi - cimentarsi nella preparazione casalinga di formaggi** e salumi (un inchino a Tatiana) è una sorta di ultima frontiera (il Crucco sconcertato da queste mie pulsioni autarchiche sostiene che se potessi probabilmente mi metterei pure a deporre uova).

Non c’è da stupirsi dunque se notizie in rete di una ricottina facilmente realizzabile abbiano scatenato in me un irresistibile desiderio di provarci.

Del buon latte fresco intero e qualche cucchiaio di aceto bianco o limone è tutto ciò che serve.

Come qualcuno giustamente mi ha fatto notare, il prodotto in questione non può definirsi propriamente “ricotta” - che deriva dalla coagulazione del siero “ri-cotto” rimasto dalla preparazione del formaggio – piuttosto per il tipo di lavorazione è assimilabile al paneer Persiano e Indiano, un formaggio fresco molto apprezzato dai Buddisti vegetariani per l’assenza di caglio.

Per semplificare si può dire che il risultato è a metà strada fra la ricotta e una formaggella fresca. Va consumato in giornata, al naturale o condito con erbette ed un filo d’olio.

A me è piaciuto molto, è una di quelle ricette molto semplici e veloci che danno grande soddisfazione.

Provate e fatemi sapere.

** per i formaggi vi rimando a questa pagina di Gennarino.

Ingredienti (per una ricottina di circa 200 g):

  • 1 litro di latte fresco intero
  • Mezzo cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco o aceto di mele
  • 50 ml d’acqua circa

Diluire i due cucchiai d’aceto in una mezza tazza d’acqua (circa 50 ml) e metterli a scaldare in un pentolino.

Mettere il latte a bollire, deve raggiungere la temperatura di 80°C (se non si ha un termometro portare il latte quasi ad ebollizione e non appena lo si vede fremere spegnere e togliere dal fuoco).

Unire l’aceto diluito e il sale al latte bollente e attendere qualche minuto. Il latte comincerà a cagliare e il siero a separarsi dai fiocchi.

Se il siero dovesse risultare ancora lattiginoso invece che giallo-verdino e semi trasparente riportare la pentola sul fuoco per qualche minuto.

Filtrare il tutto attraverso un colino a maglie fitte premendo delicatamente i fiocchi di latte con un cucchiaio in modo da eliminare quanto più possibile il siero.

Trasferire in una fuscella per ricotta o in una ciotolina e lasciar sgocciolare ulteriormente in frigorifero.

Servire e consumare in giornata.

44 comments:

Giorgia said...

l'ho fatto anch'io un po' di tempo fa ed è buonissimo. se vuoi cimentarti nel primo sale a breve metterò la ricetta...

michela said...

Me la segno e la proverò senz'altro.
ciao

twostella il giardino dei ciliegi said...

Io non ho ancora avuto il "coraggio" di varcare quest'ultima frontiera ... per invidia e super complimenti!!!

emilia said...

Segnata, questa la provo di sicuro ! Brava Sandra, un bacio :)

Staximo said...

Ciao!!!!!!!!
le food-blog-coincidenze mi fanno sempre ridere: ho pubblicato proprio ieri sera la ricetta del paneer!!!!!

:o)

Aiuolik said...

Condivido in pieno...io farei qualsiasi cosa in casa e quando assaggio qualcosa penso a come si potrebbe riprodurre...e così Uncle, come il crucco, mi prende un po' in giro. Il formaggio è già nella to-do list da un po', prima o poi arriverà anche in trattoria :-)

Ciaooo,
Aiuolik

Lo said...

hai proprio ragione....fare da sè...ihhihi chi esoddisfazione...ma io mi voglio attrezzare per le uova....ho fatto questo paneer e anche altri formaggi ...ed è magia pura....hai ragione a consigliarlo a tutti....è buonissimo!!!

Ciboulette said...

Posso farti una domanda? Secondo te cosa succede usando illatte a lunga conservazione anziche' quello fresco?
Perche' sarebbe una buona idea tenere del latte di scorta per i giorni in cui proprio non vuoi (o non puoi) uscire di casa...
Ho letto diverse volte di questa formagella e sicuramente la faro' prima o poi...mi piace molto la forma che le hai dato tu, da vera "ricotta" :)

Fortunatamente il marito non puo' rivolgermi quell'osservazione, anche se sarebbe vera :)), perche' li con il bricolage e' peggio di me in cucina!

Alex e Mari said...

È anche sulla mia to-do-list. Vorrei trovare una bella formina-setaccio come la tua. Finora ho fatto solo la ricotta usando la panna acida, ma questo metodo con il limone mi manca.
Ciao, alex

Fra said...

L'avevo vista anche su staximo...per me rimanete delle maghe! ;P
Comunque ha un aspetto veramente invitante e fresco
Un abbraccio

elga said...

Ma sai che mi hai stuzzicato un certo interesse?! deve essere deliziosa in queste giornate afose con una bella insalata, la proverò sicuramente, baci, Elga

anna said...

Ho riso un sacco al pensiero di te che deponevi le uova...se troppo forte danda...Il formaggio ti è venuto bene...ho visto il paneer in un'altra versione da Staximo...
Bacioni

Uvetta said...

Bellissimo Danda, ti è venuto una meraviglia!! ora vado a vedere anche quello di Staximo... baci

LaGolosastra said...

Sì sì sì, è buonissimo ed è una grandissima soddisfazione.
Mi piace giocare a metterci dentro le erbette aromatiche o i funghetti freschi... che sfizio!
Bravissima, complimenti!

Ady said...

E' arrivato il momento di provare, è da tanto che volevo, forse l'estate è il periodo giusto, ti farò sapere intanto grazieeeeee!

Tatiana said...

Dandaaaaaaaa bravissima... bene questa versione che mi mancava, era nei progetti di farlo appena torno a Firenze, mi sono studiata un paio di versioni... e poi una tutta particolare che se riesce metterò sul blog ;)e forse mi rimetto anche a far la norcina hihihi

Simona said...

Molto interesssante. Qualche giorno fa ho fatto il mascarpone a casa. Domanda: hai provato ad usare il tuo prodotto in un piatto cotto?

La said...

Caspita che ricetta geniale!
Dev'essere ultra buono!
Proverò anch'io!
Ciao

Ady said...

Fatto, è nel frigo a raffreddare, sono molto soddisfatta dalla consistenza e dal sapore lo userò per una torta di zucchine, posterò...
Baci e buon we

La cuisinière parisienne said...

Avevo anch'io intenzione di provare a farlo...proverò e lo posterò nel blog!!!
Ti ho assegnato un premio
Bacio

Cookie said...

Ciao Dandi, qua da te imparo sempre molto. Mi segno la ricetta perchè fare il formaggio in casa me lo sogno da quando vedevo farlo al nonno di Heidi...

Ciboulette said...

Ciao Danda,
non ho resistito oltre e ho fatto anche io questa ricotta, che e' davvero semplicemente deliziosa..alla fine ho usato latte fresco intero, la prossima volta magari provero' con quello a lunga conservazione....

Danda said...

Chiedo scusa per il ritardo con cui vi rispondo, avevo delle scadenze urgenti che mi hanno tenuta lontano dal blog.

@ Giorgia: aspetto con impazienza la tua ricetta del primosale!

@ Michela: prova e fammi sapere :)

@ Twostella: e che coraggio ci vuole? Posso capire il formaggio ma questa ricottina è proprio una fesseria da fare. Prova e mi dirai :-)

@ Emilia: dimmi se ti piace :-)

@ Staximo: hihi ho visto, bello il tuo paneer, ha un aspetto delizioso.

@ Aiuolik: delle sarde veraci non possono non fare il formaggio in casa ;-)

@ Lo: in che senso ti vuoi attrezzare per le uova?? ;-)
Hai ragione, la soddisfazione è impagabile.

@ Ciboulette: hai fatto bene a farlo col latte fresco, credo che con quello a lunga conservazione non venga proprio. Idealmente bisognerebbe usare quello crudo. Ho trovato questo sito utile con i distributori di latte crudo in tutta Italia http://www.milkmaps.com/ Mi sa che lo aggiungo anche nel post.
Uno di questi giorni voglio provarlo col latte di capra.

@ Alex: quale formina-setaccio?? ;-) ho usato una banalissima cocotte (e in effetti se clicchi sulla foto per ingrandirla ti accorgi che la ricotta non è perfettamente asciutta, ma forse questo l'ha resa piu cremosa).

Danda said...

@ Fra: Mi divertono sempre queste coincidenze "bloggistiche". E' davvero una ricetta semplicissima, nessuna magia ;-)

@ Elga: è l'ideale per quando fa caldo. Prova e fammi sapere.

@ Anna: pensa che buone le uova auto-prodotte ;-)

@ Uvetta: grazie! un bacione anche a te!

@ La Golosastra: hai ragione, è estremamente versatile, ci si puo mettere di tutto.

@ Tatiana: Tati tu rimani il mio guru!

@ Simona: il mascarpone lo voglio provare anch'io. La ricotta/paneer l'ho consumata fresca ma non credo ci siano problemi ad usarla in un piatto cotto, anzi, in India il paneer si usa prevalentemente in curries e preparazioni cotte.

@ La: è buono e fresco, del tutto simile alla ricotta che compri abitualmente con in piu la soddisfazione di averla fatta in casa.

@ Ady: ce la vedo benissimo in una torta di zucchine.

@ La Cuisinière Parisienne: ti ringrazio per il premio, sei gentilissima!

@ Cookie: ed io imparo belle ricette ogni volta che passo da te.

NIGHTFAIRY said...

Ma sei bravissima!se incomincio a fare il formaggio, finisce che non passo più dalle porte..ghgh..Un bacione!

brii said...

troppo forte sandra!!
non ho mai fatto il primo sale, perchè devo andare troppo lontano per prendere il latte crudo...
anche se sto seriamente pensando di mettermi d'accordo per il latte con la fattoria (quasi) dietro casa.
ma intanto provo fare ricotta-self-made!
grazie della ricetta.
bacioniiii

comidademama said...

approfitto della connessione al volo per augurarti un buon rientro e complimentarmi per le ricette e fotografie meravigliose, ora però devo scappare!

un abbraccio

Tatiana said...

danda il tuo guru... ma va là.. ho letto..ma rientri in italia anche tu? Vai in sardegna o ti fermi prima, chissà se ci possiamo conoscere :)))

Fra said...

a guardare tutte le tue prelibatezze ci ho perso gli occhi e ho preso almeno 3 kg, sei davvero brava, proverò sicuramente qualche tua ricetta. Siccome sono una produttrice di nocciole se per caso avessi nel tuo ricettario qualche ricetta con le nocciole visto che questa è la stagione della raccolta sarebbe una verà figata!!!

lenny said...
This comment has been removed by the author.
lenny said...

Una frontiera da varcare anche per me: la proverò presto (spero).
La tua pseudo-ricotta è bellissima
Ciao

caravaggio said...

buon inizio di settembre

Maria Cornelia said...

Provato! Ottimo questo formaggino. Una parte l'ho insaporita con del pepe (parecchio). Eccezionale. Ma le "Apine al miele" .... sono dei biscotti decisamente buffi, sono un toccasana nelle giornate un po' tristi!
Buona giornata, Cornelia

matilda said...

ciao, ma che bello il tuo blog. ci sono arrivata grazie al tuo super pane, che voglio assolutamente provare a fare.
ti dedico un posticino fra i miei preferiti e tornerò a trovarti.
ciao matilda

crusaneta said...

Visto che abbiamo il distributore vicino a casa mi sa che sono obbligata a fare anche questo! Grazie mille!!!

Anonymous said...

Gentilissima Redattrice/ Gentile Redattore
vorremmo proporLe uno scambio link con il nostro portale di cucina: www.ricetteonline.com.

Ci piacerebbe poter inserire il Vs sito/blog all'interno delle ns sezioni:

http://www.ricetteonline.com/rubriche/libri/blog.php

http://www.ricetteonline.com/rubriche/link.php

In attesa di un vostro gentile riscontro Le auguro una buona giornata.
Cordiali saluti

Ricette online.com
www.ricetteonline.com

anna maria said...

Ciao Danda,ti chiedo un'informazione:posso usare la pseudo ricotta per fare il ripieno alla pasta fresca?es tortelloni ricotta e spinaci.
grazie e complimenti,anna maria

Francesca said...

ciao cara Danda, passo a trovarti e ti lascio un caro saluto. Rientrata dalle ferie? Buon finesettimana, anche in cucina :-)

Francesca

comidademama said...

carissima dandoliva, chissà se anche tu sei nel processo migratorio, se non sbaglio stavi lasciando londra.

In ogni caso arrivo da una settimana spesa con i mie amici indiani che vivono ad Amsterdam. Il marito di Aparna (gujarat) dice che per rendere un po' più ricco il suo paneer usa latte e panna. Bisogna però fare attenzione alle percentualki perchè più panna si mette e più il paneer si ammorbidisce. Se hai voglia prova, anche se sono dell'avviso di trovare un contadino con una mucca e partire dalla mungitura.

A presto e buon tutto

brii said...

tesoroooooo..bentornata a casa!!!
sono felice che sei un pò pià vicina!!!
ti aspettto!
bacioniii

Acilia said...

È una delle poche cose che non ho mai tentato di preparare a casa. Da come ne racconti sembra la preparazione più semplice del mondo, mi invogli a sperimentare :-)
Dalla foto la tua pseudo-ricotta ha un aspetto freschissimo, delizioso. La vedrei bene con sopra una spruzzata di pepe Setzchuan.

Adrenalina said...

Che fine hai fatto??? Facci sapere qualcosa!! baci

antonio said...

ciao a tutti, ho provato a fare il paneer ma quando ho aggiunto l'aceto e l'acqua al latte caldo non ha cagliato.
ho provato a riaccendere il fuoco per qualche minuto ma non è successo niente.
qualcuno sa darmi un aiuto?
grazie
Antonio

Gattagattiva said...

Grazie per l'idea e per la ricetta :)
ho provato con limone e un litro di latte intero fresco alta qualità, è stata una realizzazione semplice, divertente e gustosa! Visto che sono a dieta (uff...) ho accompagnato il paneer con una insalatina, devo dire che sono molto soddisfatta e ripeterò magari con latte crudo :P :)
Gattagattiva

Foto:
http://www.divshare.com/download/15665555-0e4