Thursday, 13 November 2008

SU FILINDEU

Stavolta niente ricetta ma una curiosità gastronomica che mi andava di farvi conoscere.
Mia sorella di recente si trovava a Nuoro per lavoro e sulla via del ritorno si è fermata a comprare delle delicatessen locali: dell'ottimo miele col suo favo e un vassoio con del filindeu.
Il filindeu è una tipica pasta da brodo barbaricina che si prepara con una tecnica antica che richiede una manualità a dir poco straordinaria.
Un semplice impasto di semola di grano duro, acqua e sale viene lavorato, piegato in due, tirato, quindi diviso in quattro, in otto etc. fino a formare un totale di 256 fili sottilissimi che vengono sovrapposti e messi ad asciugare su un piano di legno.
Una volta asciutta, la pasta si spezzetta con le mani e si fa cucinare nel brodo di pecora, condito poi con formaggio pecorino fresco che si scioglie e fila a contatto col brodo caldo.
E' un piatto della festa, certamente non comune proprio per la difficoltà della tecnica che poche donne sembrano conoscere.
Vi invito a vedere questo video che ho scovato in rete. Alzi la mano chi vorrebbe saper impastare come la signora!

34 comments:

Lo said...

mamma mia sembra racconti una storia con le mani ed è velocissima...l'ho mostrato anche alla mia gnoma! un bacio

enza said...

conoscevo questa pasta è bellissima il vero problema è tramandare la tradizione e la manualità...chissà quante li sapranno fare tra vent'anni

Fra said...

Mi ha ricordato tantissimo il metodo di preparazione dei noodles cinesi! E' bello pensare che tradizioni tanto antiche appartangano a popoli così distanti. Il video è fenomenale, mi piacerebbe avere un centesimo della manualità di quella signora
Un bacio e buona giornata
Fra

ape*strana said...

Buonissimo su filindeu! La signora sembra stia tessendo fili di seta e non pasta! Fantastico questo video, Ciao.

lisa said...

Affascinante, assolutamente!
Grazie!

salsadisapa said...

accidenti questa è una cosa interessantissima!! appena ho un minuto mi guardo il filmato... grazie :D

Aiuolik said...

Eh eh l'ultima volta che l'ho mangiato è stato quando me l'ha portato mio fratello da Nuoro :-) Dovrò farci un salto quanto prima perché è proprio buono!

Ciaoooo

Danda said...

@ Lo: incredibile, vero?

@ Enza: hai perfettamente ragione, non sono rimaste in molte a saperla fare ed è un sapere sfortunatamente destinato a morire con le persone che lo posseggono.
Se ci fosse qualche corso lo farei al volo anche se credo ci vogliano anni di esperienza.

@ Fra: verissimo, è lo stesso identico principio! Spettacolari anche i cuochi cinesi.

@ Ape strana, Lisa, Salsadisapa: adoro guardare persone particolarmente brave in qualcosa di manuale, li osserverei per ore.

@ Aiuolik: si, è bello saporito. Devo essere sincera a costo di essere depennata da sarda, a me il brodo di pecora non piace. Questo filindeu è stato consumato in modo eterodosso con brodo di manzo e parmigiano ma era buono lo stesso ;-)

marcella candido cianchetti said...

molto interessante il video, penso d'averla mangiata qualche anno fà,mi chiedo il x del numero esatto dei fili, dovrebbe significare qualcosa o no? si sono d'accordo per la fregola day, una pasta che và rivalutata e che oltre alle proprietà nutrizionali del grano duro è versabilissima buona giornata

Cuoche dell'altro mondo said...

Io alzo la mano!! Incredibile la manualità di questa signora.
Anche io mi sono chiesta se il numero dei fili ha un significato ben preciso o se è semplicemente lo spessore più adatto.
Grazie per questo interessantissimo post.
Ciao
Alex

elisabetta said...

Posso alzare anche i piedi?
sembra di vedere all'opera una prestigiatrice, questa signora ci fa sparire tutte solo muovendo un dito ;D

Milla said...

Passa da me c'è un premio per te!

Ciboulette said...

non posso vedere il video ma gia' la descrizione mi fa ammirare chi ha la pazienza e la bravura di ricavare quei filini completamente a mano....

Grazie per avermeli fatti scoprire :)

cuoca compulsiva said...

che meraviglia, non la conoscevo proprio, grazie!!

comidademama said...

veramente strepitoso il modo in cui questa signora tira la pasta. Mi viene voglia di provare. Impressionante. Grazie per avermi fatto vedere questa preparazione che non conoscevo. Ci ho messo un momento a capire che la parte bianca stesa sul tavolo non era una mezza tovaglia, ma una successione di pasta.

Elga said...

Ero all'oscuro di questa pasta locale e sicuramente fantastica! Elga

emilia said...

Ah ma io l'ho vista, credo domenica, in tv in una trasmissione tipo Onda verde o simili. Una signora la preparava, che meraviglia di pasta !
Ottima davvero, mai assaggiata le volte che sono andata in Sardegna ma e' un vero peccato. Un bacio e buona giornata :)

Morè said...

Ho visto questa preparazione su Sky e mi ha letteralmente conquistata..mi sembrava anche fosse la stessa signora, grazie per il video è molto interessante!!!

ciao Morena

giulia said...

Ciao! Ho visto proprio domenica una trasmissione garstronomica, mi sembra sulla rai, dove facevano vedere la preparazione di questa pasta, io e mio marito siamo rimasti a bocca aperta ad ammirare la signora che creava questa meraviglia!!! Anche solo come impastano sul piano... Strepitose!!!
Un bacio giulia

Aiuolik said...

Sono passata per farti tantissimi auguri e per dirti che da me c'è un regalo che ti aspetta!
Lo trovi qui: http://muvara.blogspot.com/2008/12/un-regalo-per-tutti-voi.html

Ciaooo,
Aiuolik

emilia said...

Buon Natale ! Bacio :)

anna said...

Carissima, è da tanto che non ti si vede.
Spero tutto bene!
Ti auguro, anche da questo post, un mondo di bene!

Edith Pilaff said...

Ciao Danda,contraccambio gli auguri.
Buone feste e tante cose belle.
Un bacione,Edith

Lo said...

tantissimi auguri e un grande abbraccio

fiordisale said...

auguri grande donna!

AmosGitai said...

Con la speranza che abbia passato un sereno Natale ti auguro un felice 2009!!!

CINEMAeVIAGGI

Cindystar said...

Un augurio speciale, per un Natale ormai passato ma che dura tutto l'anno, e per un 2009 incalzante pieno di entusiasmo e vitalità!
Bacio grande!

marcella candido cianchetti said...

non ci riservi una bella ricetta aspettando il nuovo anno? sereno 2009

NIGHTFAIRY said...

Buon anno Danda! :)

cassandrina said...

Ho visto la stessa tecnica e la stessa( notevole ) rapidità d'esecuzione nella preparazione degli " spaghetti cinesi".
Sorprendente!
Mi sembrava strano che noi italiani fossimo un passo indietro....meglio, che qualcuno fra di noi fosse un passo indietro.
Molto bello il video e altrettanto bello che tu lo abbia proposto.

Artemisia Comina said...

evviva la signora. bellissimo.

FrancescaV said...

Ciao Danda, passavo di qui e ti lascio un saluto smack!

Cuoche dell'altro mondo said...

Tutto ok cara Dondoliva? Sperando di sentirti presto, ti faccio tanti auguri di buon anno.
Alex

FairySkull said...

Anche io sono rimasta sconvolta alla visione di questa tecnica perfetta ! Ciao Lisa
http://ricettedafairyskull.myblog.it/