Tuesday, 1 April 2008

BANANA BREAD

Cosa si fa con le banane stramature, quelle dimenticate nel fondo della fruttiera, avvizzite e piene di macchioline nere?? Ma un banana bread naturalmente!

Un plumcake alle banane, morbido, umido e profumato, da mangiare a colazione tagliato a fettone spesse e generose, da solo o con qualche cucchiaiata della vostra porcheria ipercalorica preferita (inutile dire che le creme spalmabili al cioccolato con il pane alle banane sono la morte sua).

La ricetta (leggermente riadattata da me) è di quella cariatide di Mary Berry, un’istituzione dell’home cooking inglese. È un’ottima e rapidissima ricetta di riciclo ma conosco persone che fanno avvizzire apposta le banane per aver la scusa per farlo ;-)

Ingredienti (per una teglia rettangolare da plumcake da circa 15x10 cm):

  • 2 banane molto mature schiacciate e ridotte ad una purea grossolana
  • 2 uova
  • 175 g. di zucchero
  • 100 g. di burro ammorbidito a temperatura ambiente
  • 200 g. di farina "00"
  • una bustina di lievito vanigliato (da 16 g)
  • 2 cucchiai di latte

pre-riscaldare il forno a 180 gradi.

Mary Berry consiglia di mescolare gli ingredienti in una ciotola tutti insieme con le fruste elettriche. Io per abitudine procedo dando una rapida mescolata a uova e zucchero, aggiungendo a filo il burro fuso, quindi incorporando la farina e il lievito sciolto nel latte e per ultime le banane schiacciate con la forchetta. Entrambi i metodi vanno benissimo.

Imburrare ed infarinare la teglia (o rivestirla di carta-forno) e versare il composto.

Infornare per circa un’ora (verificare la cottura con uno stecchino di legno).

Lasciar raffreddare il banana bread per qualche minuto e sformare su un piatto. Tagliare a fette di circa 2 cm e servire.


*** ATTENZIONE: onde evitare fraintendimenti, nonostante il nome fuorviante, il Banana Bread è una sorta di PLUMCAKE, NON UN PANE!

39 comments:

mike said...

adoro le banane nei dolci, è l'unico modo in cui riesco a mangiarle mature!!!bacio

salsadisapa said...

che spettacolo! uno dei profumi più buoni che esistano secondo me è quello della banana che cuoce in forno sotto forma di qualsiasi cosa... pane, torta, biscotto... gnam!

Alex e Mari said...

Non compro più banane perchè fanno sempre la stessa fine .... macchioline nere e poi le butto. Ora le dovrò comprare e far maturare per benino per fare questa delizia. Bentornata! Alex

Aiuolik said...

Quando ho letto il titolo pensavo alle "bananine" quel pane filoncino per intenderci. Invece gran bella sorpresa! Indovina che frutta ho per pranzo? Una banana tutta bella matura...averlo saputo prima l'avrei conservata per questa delizia!
Ciao,
Aiuolik

Ciboulette said...

Anche io come Alex ora ho voglia di comprare le banane e dimenticarle (cosa che ehm..faccio spesso..) fino a farle diventare mature mature!

Pensa che anche una sana marmellata di albicocche home made potrebbe starci bene....

Elisa - Basilico&Co. said...

ohh devo provarlo.. io detesto le banane troppo mature.. non riesco neppure a sentirne l'orode.. magari cosi!!!!

@nn@ said...

...io invece sono la solita fogna che le banane le mangerebbe anche quando si sono autonomamente trasformate in marmellata:/ ...però questo dolce mi ispira tantissimo!;)

Magnolia Wedding Planner said...

eccomi!! presente!! sono una di quelle che le banane purtroppo le fa un pochino appassire nel cestino della frutta..dipende dal periodo...ufff..geniale il banana bread ed effettivamente una bella cremina di cioccolata è proprio la morte sua..e se aggiungo qualche scaglietta di cioccolato nell'impasto? viene fuori una bomba ipercalorica!Ma chi se ne frega!
Brava!
Silvia

Tatiana said...

Danda perchè non partecipi all'evento del pane come bri?

comidademama said...

Bellissimo pane, qui però le banane spariscono subito perchè faccio tanti frullati a merenda per Marta!
Proveremo

comidademama

Ady said...

Bentornataaaaa alla grande con questo delizioso pane alle banane!

Danda said...

Un bacione a tutti!
Per tutti quelli che come me le banane le mangiano praticamente verdi, provate a riciclare quelle andate con questo sistema e fatemi sapere. E' un dolce davvero molto buono :-)

@ Magnolia: assolutamente! Le gocce di cioccolato nell'impasto ci stanno benissimo.

@ Tati: non sapevo dell'iniziativa, sono andata a vedere da Brii ma non credo questa ricetta ci possa rientrare; nonostante il nome questo è un plumcake, non un pane :-/

Lo said...

uhhhhhhhhh ora stai per consocere una persona che comprerà apposta l ebanane per farle diventare mature e fare il banana bread! ;) bentornata!!!

mamma3 said...

Passo per la prima volta a trovarti e a curiosare nella tua cucina e subito mi scappa un copia e incolla per questo pane, che credo di amare già! Elga
http://semidipapavero.splinder.com

Pippi said...

Che bella idea per recuperare la frutta che se ne sta inesorabilmente andando!!!!!!
complimenti!
Ciao Pippi

nino said...

Complimenti per le bellissime
ricette postate.
BRAVA
Nino

POPA said...

questo poi...non l'avevo mai sentito un pane alla banana...mi attira un sacco...

Danda said...

grazie ancora a tutti :)

Temo però che ci sia stato qualche fraintendimento, ripeto il nome della ricetta (tradizionalissima inglese) è
"BANANA BREAD" MA

SI TRATTA DI UNA SORTA DI PLUMCAKE NON DI UN PANE!!

Lilith said...

Di solito vado a periodi, questo è proprio il periodo delle banane, mi è presa la fissa e proprio l'altro giorno chiedevo a destra e manca qualche ricettina da fare con le mie banane che si stavano scurendo un pò troppo.....
lo devo assolutamente provare, deve essere buonissima....
grazie per la ricetta!

sweetcook said...

Bene, ora so che farci con le due banane che mi aspettano a casa un pò abbacchiate nel fondo della fruttiera, grazie per l'idea:-)
Dimenticavo, piacere di conoscerti:-)

Cipolla said...

che buonooooo...domani vado a comprare le banane da far avvizzire... eheheheh :)))

Cookie said...

Ciao Dandy, infatti io le banane con le macchie nere non le magio mai...adesso so cosa farci!

NIGHTFAIRY said...

Buonissimo, adoro il profumo del banana bread!Buon weekend :)

uvaromatica said...

eh...mi sa che quella banana che mi gira per la cucina da un po' di giorni oggi fa una brutta fine...tutta schiacciata in un cake per la colazione della domenica! Grazie Danda!

janefonda said...

l'ho fatto.
premetto che io adoro le banane passate, quelle un po' nere. Le trovo buonissime. Comunque questo fine settimana le ho sacrificate per il dolce. E' venuto buono ma molto soffice, forse troppo lievito o forse mi è scappato troppo latte, comunque era buono. E mi è bastato tenerlo al fono poco più di mezz'ora. Forno elettrico e ventilato, non so...

marcella candido cianchetti said...

è ottimo lo faccio spesso

Danda said...

Grazie ancora a tutti e perdonate il ritardo con cui vi rispondo.

@Janefonda: mi fa piacere che abbia provato la ricetta. Non mi è chiaro però cosa non sia andato bene. La sofficità del cake è proprio una delle sue caratteristiche.
Seguendo quelle dosi (il lievito sono le bustine da 16 g della Bertolini o Paneangeli e il latte letteralmente due cucchiai da tavola) dovrebbe venire come si deve. 30 minuti di cottura mi sembra un po' poco ma ogni forno è diverso. Non so come aiutarti :-/

mamma3 said...

Ho prepararto questo dolce e ti ringrazio ancora, è una ricetta fantastica! Ho pubblicato sul mio blog la tua torta, che ho preparato lasciando il link che porta a te! Elga http://semidipapavero.splinder.com

Anonymous said...

ciao! non ci credo, questo super favoloso banana bread è venuto buonissimo anche a me, che di solito faccio delle autentiche figuracce in cucina. che dire? grazie mille a te, che con i tuoi consigli semplici e golosissimi hai rallegrato la mia giornata! baci, silvia

Veronica said...

ciao! ho provato il tuo banana bread diverse volte, anche nella variante con scagliette di cioccolato fondente, e mi è proprio piaciuto! la settimana scorsa avevo un bel po' di fragole da smaltire, e così ho fatto uno strawberry bread, usando come base la tua ricetta, sostituendo solo la frutta. Il risultato è stato ottimo, te lo consiglio. =) complimenti per il blog e grazie ancora per la ricetta!!!

Aiuolik said...

Alla fine l'ho provato veramente :-)
Lo trovi qui: http://muvara.blogspot.com/2008/06/british-monday-banana-bread.html.

Buonissimo!
Ciao,
Aiuolik

Danda said...

@ Veronica: Ciao e grazie per aver provato la ricetta. Sono sicura che la variante con le fragole è deliziosa, purtroppo qualche anno fa ho sviluppato un'allergia e non ne posso più mangiare (pena faccia tipo pizza per una settimana), goditi una fettona anche per me :-)

@ Aiuolik: Fantastici Trattoria, sono orgogliosissima che una mia ricetta sia stata selezionata per il vostro "British Monday"!

Aldrovandi said...

Il banana bread mi riporta a vecchi amori: Linda, di S. Francisco, che mi ha iniziato a queata e ad altre delizie, come la cucina giapponese. Ancora me lo ricordo: nel 1989 allo "Hamasei" di Roma. 70.000 lire a persona! E a quell'epoca era davvero moltissimo. Ma l'amore, come si sa, fa fare questa ed altre cose!

Konrad la Taccola.

chiara said...

oddio credo di non essere normale! io le banane (come del resto tutta la frutta) le mangio SOLO quando diventano così...puntini neri, forte odore...dolcissime...maturissime..yummy.
La roba acerba di qualunque tipo non la affronto...mi si accapona la pelle solo al pensiero. Purtroppo sono costretta a comprare la frutta e poi lasciarla 1-2 settimane in attesa...nei negozi non si trova frutta matura nemmeno a pagarla oro!!!

Elisabetta said...

Ciao Dandoliva, io faccio il banana bread aggiungendo due cucchiaini di misto di spezie (cannella, chiodi di garofano, noce moscata...il misto per i lebkuchen per chi abita in zone germanofone)o anche solo cannella. Il profumino che sprigiona quando è in forno è commovente!

Barbara said...

Buongiorno! Ho da poco scoperto il tuo blog, e ho già temperato almeno 3 matite a furia di copiare, copiare e copiare nel mio librettino delle ricette. Complimenti per la cura, la varietà e la passione!
Questo dolce l'ho appena sfornato-avevo anche 2 pesche mature e 3 albicocche: ho aggiunto a pezzettini anche quelle insieme alle banane, e la morbidezza ne ha guadagnato ulteriormente.

Grazie, e a presto
Barbara

Luca Massenzio Palermo said...

Buonissimo! Io lo ho preparato per una cena unendo le fette di B. B. con delle "palle" di gelato al limone, come dice Paolo Conte (non sorbetto!) aromatizzato al Gin. Brava Dandoliva!

Luca Massenzio Palermo said...

Io ero "Konrad la Taccola!

Luca Massenzio Palermo said...
This comment has been removed by the author.