Saturday, 5 April 2008

SEMIFREDDO ALLE MANDORLE

L’anno scorso ho scoperto i semifreddi.

Ho scoperto che sono facilissimi e veloci da fare, che sono la cosa più vicina ad un ottimo gelato – per chi la gelatiera non ce l’ha – e che fanno fare una gran bella figura serviti come dessert dopocena.

Questo in particolare è favoloso, un gelato ricco e cremosissimo con pezzetti croccanti di mandorle caramellate. La ricetta – con qualche mia piccola modifica – è della bravissima Marble e deriva dal famoso parfait di mennule siciliano.

Premetto che con queste dosi ne viene veramente parecchio (io ho riempito una teglia da plumcake e 6 stampini monoporzione in silicone).

Ingredienti:

Per il semifreddo:

  • 5 uova freschissime
  • 200 g di zucchero semolato
  • 100 g di zucchero a velo vanigliato
  • 500 ml panna fresca da montare
  • qualche goccia d'essenza di mandorle amare

Per le mandorle caramellate:

  • 100g di zucchero
  • 200 g di mandorle spellate

In un padellino mettere a caramellare lo zucchero (per un buon risultato spargere lo zucchero in modo uniforme e farlo sciogliere senza toccarlo col cucchiaio ne aggiungere acqua). Quando il caramello assume un colore ambrato aggiungere le mandorle, dare una rapida mescolata e rovesciare il tutto su un piano di marmo o su un tagliere rivestito di carta forno.
Lasciar raffreddare il croccante e quindi frantumarlo con un coltello.

Separare tuorli e albumi.

Montare i tuorli con i 200g di zucchero semolato fino a che non triplicano di volume. A parte montare gli albumi, quando sono già ben montati aggiungere lo zucchero a velo e continuare a montare fino ad avere una meringa ben soda.

In un’altra ciotola montare a neve non fermissima la panna fresca.

Incorporare delicatamente i tre composti, nell’ordine: aggiungere la panna ai tuorli montati, poi unire la meringa
ed aromatizzare a piacere con qualche goccia di essenza di mandorle amare (mettetecela, fa davvero la differenza!).
Infine molto delicatamente unire la granella di mandorle
caramellate.

Versare il composto ottenuto in un contenitore adatto al freezer e lasciarlo solidificare per almeno 24 ore prima di servirlo.

Delizioso!

34 comments:

Scribacchini said...

Slurpissimamente slurp!
Il semifreddo è davvero l'unica preparazione nella quale uso la panna, ma quant'è buono!!! E questo ha una gran bella faccia. Grazie. Kat

Magnolia Wedding Planner said...

Come da me già ripetuto fino allo sfinimento..la devo smettere di girovagare per blog a quest'ora..mannagg...i semifreddi sono un must a casa mia visto che sono davvero veloci da fare..ma il tuo fa anche la sua bellissima figura!! Bravissima. Che tempo fa lì? Spero meglio di qui..sighh
Silvia

Lo said...

ti faccio i complimenti per questa ricetta....ma mi devo proprio fernmare per la bellezza della foto....ma davvero i semifreddi sono facili??? io non ci ho mai provato...ma penso che la family potrebbe essere felice... a presto

Alex e Mari said...

Mai fatto un semifreddo per paura delle uova crude, ma mi attirano tantissimo. La tua preparazione è deliziosa e la foto molto bella. Buona domenica, Alex

Danda said...

@ Kat: qui in Inghilterra hanno una panna fresca veramente favolosa

@ Silvia: oggi nevica!

@ Lo: credimi, sono una fesseria e si preparano in 10 minuti. Bacioni!

@ Alex: lo so, anch'io sono sempre un po' titubante ma poi compro uova free range di galline vaccinate contro la salmonella che dovrebbero essere sicure.
Ci sono comunque ricette di semifreddi senza uova o dove le uova sono cotte da uno sciroppo bollente di zucchero. Nel blog ho postato altre due ricette che fanno al caso tuo: una di un semifreddo senza uova, quasi light, con yogurt di capra e more, e un'altra allo sciroppo d'acero in cui le uova vengono cotte. Le trovi qui:
http://dandoliva.blogspot.com/search/label/semifreddi%20e%20gelati

Buona Domenica a tutti!

brii said...

sai che non li ho mai fatti
i semifreddi..
mousse, bavaresi,gelati, gelatine chi più ne ha più ne metta..
ma sempfreddi mai.
mi sa che è ora provare!!
buona domenica, sandra
bacioniiii
brii

Sara said...

...solo a guardare le foto si rimane incantati! complimenti! ora che arriva l'estate lo proverò sicuramente.
Un bacio, Sara

Lalla said...

mmmmmmmmmmm buonissimooooooooooo
ma l hai provato con il cioccoalto fuso sopra o ocn la granella di pistacchi???
te lo consiglio vivamenteeee è una libidineeeeeeee
baci lalla

Ady said...
This comment has been removed by the author.
Ady said...

Scusa Danda ma la fretta mi fa fare un sacco di errori, poi mi vergogno quando rileggo e cancello, comunque ti volevo fare i miei complimenti per questo meraviglioso dessert decorato benissimo! Un abbraccio e buon inizio settimana

anna said...

Ma che delizia...ma non fa un po' freddino da te per questi dolcetti? Un abbraccio

Ady said...

Dimanticavo, io il semofreddo lo faccio preparando con i tuorli uno zabaione, quindi cuocendo le uova con lo zucchero, oppure mettendo sui tuorli lo zucchero cotto e portato a 120°, visto che le uova pastosizzano ad 85° in questo modo sono sicura.Il risultato non cambia, il semifreddo viene buono ugualmente, e faccio così anche per il tiramisù! baci

Aiuolik said...

Anche se ho la gelatiera mi piace tanto preparare anche i semifreddi! E questo poi? Con quella decorazione! Complimenti ;-)
Ciao,
Aiuolik

Pippi said...

Delizioso davvero e soprattutto molto d'effetto!
complimenti
ciao Pippi

comidademama said...

Bellissima presentazione! Quella crestina di caramello è una favola!!!!
Non ho mai fatto un semifreddo, mi fai venire proprio voglia.

Adrenalina said...

Che dire??!! LO FACCIO!!!!
Vorrei tanto comprare la gelateria o meglio l'attrezzo da colleggare al kitchen aid ma costa un botto e per due gelatini mi pare esagerato...almeno al momento.
Ecco adesso finalmente con la tua ricetta potrò fare un simil gelato anche io!! E concordo con te, le ricette di Marble sono spettacolari e mai una che ti riesca!
Un'ultima cosa, secondo posso usare dei torroncini?

marcella candido cianchetti said...

che buono buona giornata

Danda said...

@ Brii: Eh allora ti tocca rimediare ;-)

@ Grazie Sara. Fammi sapere se lo provi. Buona giornata.

@ Lalla: ho visto che molti in Sicilia lo servono così, lo devo provare.

@ Ady: In effetti quella dello zabaione e della meringa cotta sono ottime idea. Io lo faccio per alcune ricette ma devo ammettere che il tiramisù continuo a farlo con le uova crude.

@ Anna: infatti il clima mi ha fregato! Ha fatto un paio di bellissime giornate di sole che mi hanno messo in mood primaverile, il giorno dopo ci siamo risvegliati con 3 cm di neve! Oggi però c'è di nuovo un bel sole.

@ Aiuolik: io purtroppo ho una microcucina spartana ridotta all'essenziale (unico elettrodomestico: un minipimer), appena avrò un posto tutto mio lo riemipirò di gelatiere e gadgets vari. Coi semifreddi mi si è aperto tutto un mondo ;-)

@ Pippi: grazie Pippi!

@ Comida: sono una fan delle crestine di caramello! Provalo anche tu, vedrai è ottimo e semplicissimo.

@ Adrenalina: credo che i torroncini tritati ci stiano bene. Dai un'occhiata anche qui:
cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=6285

Per fare un buon simil-gelato alla frutta prova cosi:

150 g della tua frutta preferita (coi frutti di bosco viene ottimo)
100 g di zucchero
100 ml di yogurt (possibilmento quello greco, denso e dolce)
125 ml di panna fresca da montare

Frulli insieme frutta, zucchero e yogurt. Monti la panna fin quando non comincia a tenere un po' la forma (non deve essere troppo montata). Mescoli delicatamente la panna con resto e metti in freezer fin quando non e' pronto. Non ha bisogno di essere mantecato ed è ottimo (e non ha uova crude!).

@ Marcella: Grazie. Buona giornata anche a te :-)

Elisa - Basilico&Co. said...

ohhhh che slurposoo! buono sul serio! un po' calorico ma buonooooo

Lalla said...

si cara è vero...
in sicilia lo presentano cosi.. e ti assicuro dopo averlo provato ne capirai il motivo ;)!!!!
baci lalla

salsadisapa said...

'orcamiseriazza, me l'ero perso! ma come ho potuto? ti scopiazzo immediatamente la ricetta cara! :D

elisabetta said...

In questa casa le mandorle vanno via come il pane, mi annoto subito la tua ricetta!

lacucinadimarble - pura gola , vero amore said...

fatto così è splendido!

mi hai fatto tornare voglia di rifarlo :)

ancora devo entrare in questo mondo dei blog, comunque mi hanno dato il premio foca e lo passo anche a te, ma magari l'hai già ricevuto... vabbè... due è meglio di uno!!!!

baci

Adrenalina said...

Grazieeeeeeeeeeee ma tu sei un tesoro!!!! Prendo nota e appena posso procedoooooooooo!!
Bacioni grandi

@nn@ said...

bellissimo questo dolce!

PS: c'è un premio per te sul mio blog:*

comidademama said...

Ho trovato ad un'ora da Londra una bella tenuta in cui se ti fa potresti fare una bella passeggiata, eventualmente fare gardening se ti piace o anche solo acquistare un po' di ortaggi appena tolti dalla terra.
Ecco un po' di immagini dal sito, in questa galleria

Sembra incantevole.
Un abbraccio.

Tatiana said...

wow wow wow!!! Spettacolare danda :))))

Sere said...

Il semifreddo è un dessert che adoro... questa tua alternativa mi intriga moltissimo e non ti nego che ti ho appena rubato la ricetta! Spero di mettermi presto all'opera!
Smack

marinella said...

Pensa che non ho mai fatto un semi freddo, ma con questa ricetta mi hai convinto definitivamente, adesso mi ci metto, sento già lo splendido aroma.

Danda said...

bacioni a tutti.

@ Comida: ti ringrazio, ho dato un'occhiata al link (a proposito, come fate a mettere i link nei post? lo spiegate ad una povera ignorante?). Che posto incantevole. L'unico problema è che qui sono appiedata e senza macchina è difficilmente raggiungibile. Si può prendere un treno ma la farm dista tre miglia dalla stazione e sembra non ci siano taxi, a meno di prenotarlo in anticipo. Vedrò di organizzarmi.

elisabetta said...

Se hai pazienza fino ad agosto... io sarò a Londra, e pure automunita ^_^

Danda said...

@ Elisabetta: fantastico! Allora ci incontriamo sicuramente :-)

Ely said...

ma che meraviglia... questo lo sò fare si! ma non la decorazione :-) sei bravissima!

Mousse said...

FANTASTICAAAA, te la rubo per la cena di sabato!